Peeling viso, cos’è e come si fa

Il peeling viso è uno dei trattamenti più in voga. Ecco di cosa si tratta, come si fa e quando è consigliato.

COS’È IL PEELING DEL VISO

Il peeling del viso (o peeling chimico) è uno dei trattamenti estetici più in voga del momento. Si parla nello specifico di una esfoliazione molto profonda della pelle in grado di donarle morbidezza e luminosità.

Si può paragonare il peeling chimico ad un profondo scrub che agisce sulle cellule morte e aiuta a dire addio a brufoli, punti neri, punti bianchi ed altre impurità della pelle. A differenza dello scrub che agisce grazie all’azione meccanica di microgranuli che esfoliano la pelle in superficie, però, il peeling agisce in base a reazioni chimiche e favorisce il rinnovamento cellulare.

IN QUALI CASI È CONSIGLIATO

Questo trattamento può essere la soluzione per diverse problematiche della pelle. Vediamo le principali:

  • Peeling viso e acne: l’acne in alcuni casi attacca la pelle in maniera grave, lasciando inestetismi come macchie e piccole cicatrici. Il peeling in questi casi è uno dei trattamenti più efficaci.
  • Peeling viso per macchie: questo trattamento viene utilizzato anche per attenuare e schiarire le macchioline scure che possono comparire sulla pelle con l’invecchiamento cutaneo.
  • Peeling e rughe: il peeling è una valida soluzione per un viso più giovane, avendo un impatto eccellente sugli inevitabili segni del tempo come le rughe superficiali.
  • Peeling e segni dello stress: stress, stanchezza, esposizione ad agenti chimici come lo smog. Il tuo viso può accusare tutto questo rispondendo con occhiaie, rughe, colorito spento. Il peeling anche in questo caso rappresenta un’ottima idea per una pelle pulita, levigata e brillante.
 

PRODOTTI PER IL PEELING VISO

Vuoi effettuare un leggero peeling comodamente a casa? Noi ti consigliamo la Maschera Peel Off Levigante di NIVEA. Formulata con Hydramina, esfolia delicatamente la pelle eliminando le cellule morte e la deterge in profondità rimuovendo gli eccessi di sebo.

PEELING CHIMICO: COME SI FA

Questo trattamento può essere effettuato a livello superficiale, intermedio e profondo.

Superficiale: può essere effettuato con sostanze come l’acido glicolico e l’acido mandelico. Il primo è in grado di dare alla pelle del viso un aspetto migliore sin dalla prima applicazione. Il secondo è un composto derivato dalle mandorle che ha il vantaggio di poter essere applicato in qualsiasi periodo dell’anno poiché non ha controindicazioni rispetto all’esposizione al sole.

Medio: a livello medio, il trattamento viene effettuato con composti a base di acido piruvico. Particolarmente indicato per la rimozione di macchie cutanee e cicatrici da varicella e acne.

Profondo: può essere effettuato ricorrendo all’acido tricloroacetico o alla soluzione Jessner, mix composto da acido lattico, acido saliclico e resorcina.

Si può effettuare il peeling presso centri estetici e centri di medicina estetica, dove personale specializzato applica il composto chimico sul viso. Ogni seduta dura generalmente pochi minuti.

 La raccomandazione da sottolineare è quella di non esporsi mai al sole dopo aver effettuato il peeling chimico (ecco perché è sconsigliato in estate).





PEELING VISO FAI DA TE

Se hai la pelle delicata puoi ricorrere a soluzioni naturali come peeling basati su acidi ed enzimi alla frutta.

Il peeling viso fatto in casa è una soluzione. Ecco tre alternative per esfoliare la pelle:

  • Mandorle polverizzate e acqua
  • Yogurt bianco naturale (o crusca) e latte detergente
  • Miscela di olio extravergine di oliva e farina d’avena.