mamma che si prende cura della pelle secca e screpolata del neonato

Pelle Screpolata del Neonato? I rimedi e i prodotti più efficaci

La pelle del neonato è delicata e quando si screpola va trattata con cura.

LE POSSIBILI CAUSE

PELLE SCREPOLATA DEL NEONATO: LE POSSIBILI CAUSE

Per un neonato avere la pelle screpolata è molto comune e prendersene cura è la prima cosa che le neo mamme devono fare: il segreto è agire con delicatezza e scegliere i prodotti giusti. La pelle secca del neonato può interessare alcuni punti specifici del corpo:
neonato con pelle screpolata

  • Guance, fronte e in generale tutto il viso;
  • La pelle delle ginocchia;
  • Le mani e i piedi;
  • I gomiti del bambino.

Il neonato può arrivare ad avere anche la pelle squamata in aree molto estese e questa problematica è tipica delle prime settimane di vita del piccolo. In alcuni casi, è possibile sviluppare anche una forma di acne neonatale, che però fortunatamente non provoca dolore e si può risolvere in poco tempo. Se viene sviluppata una dermatosi neonatale transitoria, molto spesso non c’è nemmeno bisogno di iniziare un trattamento specifico, perché la regressione avviene in modo spontaneo.

 

Il motivo della pelle secca del neonato dipende, in ogni caso, dal fatto che le ghiandole sebacee non sono ancora sviluppate nelle prime settimane di vita e quindi alla cute manca la naturale produzione di sebo che lubrifica e protegge l’epidermide degli adulti.

Il naturale cambio pelle del neonato

Il neonato ha la pelle secca anche perché nelle prime due settimane di vita dovrà perdere lo strato cutaneo più superficiale e formarne un altro ancora più resistente. Ecco perché in alcuni casi non ci si deve preoccupare: la secchezza spesso non è assolutamente un campanello d’allarme, anzi è la manifestazione di un normale cambio pelle temporaneo. Se invece, il problema persiste e si aggrava, consigliamo di fare sempre riferimento al pediatra per capire se il piccolo ha bisogno di un trattamento specifico legato a qualche particolare patologia.

Il naturale cambio pelle del neonato


COME IDRATARE

COME IDRATARE LA PELLE DEL NEONATO

Se la pelle del viso del neonato è ruvida o se vogliamo prevenire l’aggravarsi della secchezza su mani, ginocchia, viso e gomiti, consigliamo di scegliere solo prodotti esclusivamente formulati per la pelle delicata di più piccoli. No, quindi, a creme che contengono parabeni, profumazioni allergizzanti e prodotti troppo aggressivi.
idratare la pelle del neonato durante il bagnetto

Il momento del bagnetto

Se il neonato ha la pelle screpolata su mani e piedi e altre parti del corpo, ti consigliamo di rendere ancora più dolce il momento del bagnetto, scegliendo il NIVEA Gel Detergente Delicato Micellare per detergere delicatamente la sua pelle e proteggerlo da secchezza e irritazioni. L’acqua non dovrebbe mai essere né troppo calda né troppo fredda, e la formulazione del detergente deve essere pensata appositamente per il bebè. Un altro prodotto indicato per la cura dell’epidermide dei più piccoli è il NIVEA Detergente dai capelli ai piedini. Sviluppato in collaborazione con dermatologi e pediatri, il detergente vanta la speciale formula che “Protegge dalle lacrime”, per una massima tollerabilità cutanea.

Cambio del pannolino: quali creme usare

Il neonato con pelle screpolata richiede uno speciale trattamento anche durante il cambio del pannolino, momento durante il quale è importante idratare a fondo l’epidermide con creme a base di ossido di zinco. Nivea Baby Pasta protettiva emolliente aiuta a prevenire e attenuare i rossori della pelle, non contiene parabeni, coloranti o alcool e riduce il rischio di allergie. Specifiche per la pelle screpolata sono anche le Salviettine Pure & Sensitive, create senza profumazioni. Prima di acquistare qualsiasi prodotto per l’igiene dei più piccoli, verifica sempre che non contenga sostanze potenzialmente nocive come siliconi, parabeni, paraffina e profumazioni troppo forti.

crema idratante durante il cambio pannolino

Lavaggio dei vestiti con detersivi a Ph neutro

Lavaggio dei vestiti con detersivi a Ph neutro

Per la pelle screpolata del neonato i rimedi sono davvero tantissimi e passano anche dalla scelta dei materiali e dal lavaggio dei vestiti del piccolo. Preferisci sempre composizioni al 100% cotone e lino in estate, mentre lana mista alla seta durante i mesi più freddi. Allo stesso modo, bisognerà prestare particolare cura alla scelta dei detersivi, che dovranno essere sempre a Ph neutro perché entreranno inevitabilmente a contatto con la cute del bebè. Evitiamo, quindi, ammorbidenti troppo profumati, magari scegliendo del semplice acido citrico come rimedio naturale. Perfetto come disinfettante è anche il bicarbonato di sodio, che renderà i vestiti del piccolo super bianchi e igienizzati al tempo stesso.


I PRODOTTI MIGLIORI

I prodotti migliori per il neonato con pelle secca e screpolata

Se il neonato ha la pelle del viso screpolata consigliamo di applicare quotidianamente NIVEA Baby Crema Idratante Viso & Corpo che nutre in profondità e protegge proprio dalla secchezza cutanea, grazie a ingredienti lenitivi come la Calendula. In questo modo, il naturale equilibrio dell’epidermide del piccolo è rispettato e sarà garantita un’azione idratante continua per 24 ore.

 

Per detergere la pelle in modo delicato, consigliamo, infine, l’uso di NIVEA Baby Olio Nutriente Dolce e Delicato formulato con Olio di Mandorla Dolce, per nutrire intensamente fino 24h e detergere in modo davvero tenero. Si applica facendo un piccolo massaggio ed è perfetto anche per la mamma, che può usarlo su tutto il corpo al fine di prevenire smagliature e per idratarsi senza il rischio di allergie.

 

Leggi anche i nostri approfondimenti:

su come cambiare il pannolino
su come fare il bagnetto al neonato
sulle salviette per i neonati