“FAQ Linea Solari”

Hai domande sulla Linea Solari?

Scopri qui le risposte alle tue domande frequenti.

1. Come si abbronza la pelle?

I raggi UV stimolano la produzione di melanina delle cellule pigmentate della pelle quale sistema di difesa. La melanina è prodotta naturalmente dal corpo e assorbe le radiazioni ultraviolette oltre combattere i radicali liberi. La produzione di melanina è la nostra protezione naturale quando ci esponiamo ai raggi del sole. È importante riconoscere che la capacità della pelle di abbronzarsi o di assumere un colorito naturale è legata alla sua maggiore o minore vulnerabilità a danneggiarsi.


2. Cosa significa esattamente la sigla FP?


La sigla FP corrisponde al fattore di protezione solare e descrive quanto tempo ci si può esporre al sole senza ustionarsi, a seconda delle capacità di auto-protezione della pelle (ad es. per chi può stare al sole 10 minuti senza ustionarsi, una protezione con filtro FP 10 moltiplicherà per 10 la capacità di “auto-protezione” della pelle = 100 minuti). Per questo la scelta della protezione solare adeguata dipende dal tipo di pelle e, soprattutto, può essere davvero efficace solo se applicata nella giusta quantità. Per ogni applicazione si consiglia di usare 2 mg di prodotto per cm2; questo significa, ad esempio, una striscia di prodotto della lunghezza di un dito per il viso o 2-3 cucchiai di prodotto per un corpo adulto medio.

3. Qual è la giusta quantità da applicare?

La protezione di un prodotto solare varia in base alla quantità applicata. Pertanto, i prodotti solari dovrebbero essere applicati in abbondanza su tutta la pelle. Spesso ci si dimentica di alcune parti del corpo come la parte posteriore del collo, la parte superiore del petto e la parte posteriore delle gambe. L'applicazione dei prodotti solari è uno dei fattori chiave per un'efficace protezione dal sole: applicali sempre prima di esporti al sole per assicurarti una protezione sin dall'inizio. Un'applicazione dovrebbe corrispondere a 2-3 cucchiai di prodotto per i soggetti adulti. Riapplica il prodotto ogni 2 ore dopo ogni bagno, dopo aver usato l'asciugamano o aver sudato.

4. I bambini hanno bisogno di prodotti solari diversi da quelli per adulti?

I bambini sono particolarmente sensibili ai danni cutanei causati dai raggi UV. La loro pelle delicata è ancora vulnerabile e nei bambini molto piccoli il sistema di protezione naturale della pelle non si è ancora completamente sviluppato. Solo con l'adolescenza lo spessore della pelle e la sua capacità di pigmentarsi raggiungono lo sviluppo completo. La frequenza delle scottature durante l'infanzia può esser causa di cancro della pelle in età adulta, per questo i bambini dovrebbero usare un filtro FP alto o molto alto. Inoltre i bambini amano fare il bagno e nuotare. Questo diminuisce la naturale capacità della pelle di proteggersi dai raggi UV e dai filtri UV contenuti nei prodotti solari, in parte eliminati con l'acqua. Per questo motivo i prodotti per bambini sono "ultra resistenti all'acqua" e la gamma *Kids Swim&Play* ha un grado ancora maggiore di resistenza all'acqua.
 
Oltre al test per i prodotti “ultra resistenti all'acqua”, che prevede che i tester facciano 4 bagni della durata di 20 minuti ciascuno (come previsto dagli standard di Cosmetic Europe), i nostri prodotti hanno addirittura superato la nostra personale definizione di prodotti ultra resistenti all'acqua: dopo aver applicato il prodotto e aver fatto 6 bagni della durata di 20 minuti ciascuno, la protezione non deve essere inferiore al 50% del suo valore originale.

5. Posso aumentare la protezione solare riapplicando lo schermo?

Riapplicando la protezione solare il livello di protezione non aumenta. Per questo è importante iniziare da subito con il corretto fattore di protezione solare. Applicando regolarmente la protezione dopo aver fatto il bagno, essersi asciugati con l'asciugamano ecc. e comunque ogni due ore, si aiuterà a mantenere il livello di protezione scelto.


6. Che significa resistente all'acqua?

In Europa per la definizione del grado di resistenza all'acqua in generale ci si attiene allo standard approvato dalla Cosmetics Europe, organizzazione alla quale fa capo tutta l'industria cosmetica europea. Tutti i nostri prodotti solari resistenti all'acqua sono stati testati in istituti esterni indipendenti seguendo questo standard e hanno superato i criteri di resistenza all'acqua. Dopo aver applicato il prodotto, i tester fanno due volte (per prodotti resistenti all'acqua) o quattro volte (per prodotti ultra resistenti all'acqua) un bagno di 20 minuti ciascuno e al termine il valore della protezione solare deve essere oltre il 50% di quello originale. Resistente all'acqua non significa, dunque, il 100% della protezione solare per un periodo di tempo illimitato.

7. Posso usare una protezione solare comprata l'anno scorso o sarà meno efficace?

Noi garantiamo la qualità del prodotto per 12 mesi dopo l'apertura. Se il prodotto è stato ben conservato a temperatura ambiente e non ha un aspetto o un odore cattivo, può anche essere usato per la stagione successiva.
Quello che limita la vita a scaffale dei prodotti sono piuttosto fattori come l'instabilità fisica (la separazione dell'emulsione) o cambiamenti di odore e colore. Non è dunque vera l'opinione diffusa che il filtro FP dei prodotti solari si riduca con il tempo e che solo i prodotti nuovi diano il massimo della protezione.


8. Posso usare una crema solare assieme ad altre creme NIVEA per il corpo o per il viso?

Sì, puoi farlo, ma applicando prima la crema solare NIVEA, e solo dopo 15 o 30 minuti le creme NIVEA per il corpo o per il viso. In questo modo, infatti, si mantiene inalterata l'efficacia del sistema di protezione dei filtri UVA e UVB presenti nella crema solare.

9. Quali sono le principali cause di allergie solari?

Le allergie solari sono causate dallo stress ossidativo come conseguenza della presenza dei radicali liberi nelle cellule cutanee indotti dai raggi UV. Questo provoca una reazione eccessiva da parte del sistema immunitario, scatenando un processo infiammatorio e diversi sintomi di allergia. Ad esserne affette sono soprattutto persone con la pelle sensibile, cioè circa il 20% della popolazione. Non sono pericolose ma molto fastidiose per le persone interessate. Possiamo cercare di evitare l'insorgere di allergie solari con un sistema di protezione UVA/UVB bilanciato e una protezione UVA particolarmente alta. Inoltre, gli agenti di protezione delle cellule attive presenti nei prodotti solari, come la vitamina E, possono aiutare a rafforzare la resistenza della pelle all'esposizione al sole.

Per soddisfare i bisogni della pelle e i diversi livelli di protezione, offriamo una vasta gamma di lozioni e spray per la protezione solare. Per coloro che hanno una pelle sensibile consigliamo i prodotti NIVEA Sun *Protect & Sensitive*.

10. Cosa posso fare per le macchie gialle lasciate sui vestiti dai prodotti solari?

I prodotti solari contengono diversi filtri UV che proteggono la pelle dai raggi UVA e UVB. A causare le macchie gialle sono soprattutto i filtri UVA. Queste si creano quando i vestiti vengono a contatto con la pelle prima che il prodotto sia stato completamente assorbito. Per rimuoverle, bisognerebbe effettuare un prelavaggio a 30 °C senza detersivo, seguito da un lavaggio normale alla stessa temperatura. In caso di macchie ostinate e ancora visibili, dopo il lavaggio ti consigliamo di lasciare il tessuto in ammollo per 1 ora in una soluzione a base di acido citrico (50 g di acido citrico per ogni litro di acqua). Fai attenzione ai tessuti delicati o ai bottoni di madreperla. Inoltre, prima di usare il prodotto, testalo su una parte nascosta del capo. Se le macchie dovessero persistere, applica un prodotto specifico per la rimozione delle macchie dai tessuti seguendo le istruzioni riportate sulla confezione.

Infine lava il capo con un detergente liquido a 30 °C. In generale, evita la candeggina, prodotti ad azione ossidante o in polvere oltre ai lavaggi a temperature troppo elevate.  Attenzione: l'acido citrico potrebbe essere pericoloso se viene a diretto contatto con la pelle (irritante, sensibilizzante), con gli occhi (irritante), se ingerito o inalato (irritante). Il contatto con la pelle può produrre infiammazione ed eruzione cutanea. Il danno sui tessuti dipende dalla durata del contatto. Per questo, quando si usa l'acido citrico è altamente consigliato usare guanti protettivi e non respirarne la polvere.

11. Perché mi abbronzo meno quando applico una protezione solare rispetto a quando non la uso?

Sono in molti a credere che una crema protettiva con fattore di protezione (FP) elevato prevenga l'abbronzatura e per questo usano prodotti con un filtro FP più basso. La pelle, però, si abbronza anche con un filtro ad alta protezione. Ci vorrà più tempo, ma i raggi solari aggrediranno meno la pelle. Inoltre, i prodotti con un fattore di protezione elevato proteggono la pelle dalle scottature e dall'invecchiamento cutaneo prematuro causato dai raggi UV.


12. Qual è la vita a scaffale dei prodotti NIVEA?

Tutti i prodotti NIVEA in confezione sigillata hanno una vita a scaffale garantita di almeno 30 mesi dalla data di produzione, salvo diversamente riportato sulla confezione. L'esposizione al calore e alla luce, con il tempo, porta ad una certa instabilità della struttura base del prodotto. Noi consigliamo di buttare tutti i prodotti vecchi che appaiono granulosi, troppo liquidi o sbiaditi o che presentano cambiamenti nell'odore.


13. Quali sono le cause delle allergie solari?

Le allergie solari sono causate dallo stress ossidativo come conseguenza della presenza dei radicali liberi nelle cellule cutanee indotti dai raggi UV. Questo provoca una reazione eccessiva da parte del sistema immunitario, scatenando un processo infiammatorio e diversi sintomi di allergia. Ad esserne affette sono soprattutto persone con la pelle sensibile, cioè circa il 20% della popolazione. Non sono pericolose ma molto fastidiose per le persone interessate. Possiamo cercare di evitare l'insorgere di allergie solari con un sistema di protezione UVA/UVB bilanciato e una protezione UVA particolarmente alta.

Inoltre, gli agenti di protezione delle cellule attive presenti nei prodotti solari, come la vitamina E, possono aiutare a rafforzare la resistenza della pelle all'esposizione al sole. Per soddisfare i bisogni della pelle e i diversi livelli di protezione, offriamo una vasta gamma di lozioni e spray per la protezione solare. Per coloro che hanno una pelle sensibile consigliamo i prodotti NIVEA Sun *Protect & Sensitive*.

Hai altre domande?

Contattaci usando il nostro modulo online.

Per proteggere al meglio la tua pelle e quella di tutta la famiglia