vitamina D e sole

Vitamina D: a cosa serve, dove si trova, quali sono i benefici

Sappiamo che la vitamina D fa bene alla nostra salute ma, nello specifico, quali funzioni del corpo umano regola e dove la troviamo in natura?

COS’È ?

COS’È LA VITAMINA D

La vitamina D è una vitamina liposolubile che viene rilasciata nel nostro organismo quando serve e si accumula naturalmente nel fegato. Ne esistono di due tipi:
Stimolare la Vitamina D con l esposizione al sole

  • La vitamina D2 (ergocalciferolo) che troviamo in piccola quantità nella verdura e in maggior numero nei funghi;
  • La vitamina D3 (colecalciferolo) che viene, invece, sintetizzata dalla pelle attraverso l’esposizione solare. A cosa serve la vitamina D3? È indispensabile al nostro corpo per assorbire altri minerali, come il calcio e il fosfato, che sono fondamentali, ad esempio, per la formazione di ossa e denti.


I BENEFICI

TUTTI I BENEFICI: A COSA SERVE LA VITAMINA D?

Sappiamo che è molto importante, ma nello specifico la vitamina D a cosa serve? In primis, questa sostanza è fondamentale per la corretta mineralizzazione di ossa e denti sia negli adulti che nei bambini, e aiuta a mantenere sempre un livello ottimale di calcio nel sangue. Inoltre, fa bene a reni, alle arterie e anche ai tessuti del corpo. E ancora, la vitamina D ha benefici riconosciuti per il nostro sistema immunitario contro alcune infezioni, protegge il cuore e aiuta a tenere lontane anche altre patologie legate alla cartilagine e ai muscoli.

FABBISOGNO GIORNALIERO

FABBISOGNO GIORNALIERO DI VITAMINA D

Un terzo del fabbisogno giornaliero di vitamina D arriva direttamente dall’alimentazione: gli adulti fino a 50 anni e i bambini dovrebbero assumerne almeno 200 unità al giorno, mentre con il passare dell’età, dai 51 ai 70 anni si passa a 400 unità giornaliere e 600 per chi ha più di 70 anni. Diminuire o sovraccaricare questo dosaggio porta, in tutti i casi, a un malfunzionamento di alcuni organi, insieme a una cattiva calcificazione delle ossa.
alimenti che contengono vitamina D


DOVE SI TROVA

DOVE SI TROVA LA VITAMINA D: GLI ALIMENTI CHE LA CONTENGONO

Non è semplice individuare i super alimenti con vitamina D al loro interno, ma per fortuna ci sono alcuni cibi che non dovrebbero mai mancare nella nostra dieta.

 

D’estate il sole ci aita a ricevere la giusta dose di vitamina D in modo naturale ma, in inverno, possiamo cercare nella spesa tutto il nostro fabbisogno quotidiano.

 

Gli alimenti ricchi di vitamina D sono il pesce (salmone, aringa, sgombro, sardine), il fegato di suino, il latte, lo yogurt intero, il burro, l’olio di fegato di merluzzo e le uova. Le verdure con vitamina D non sono tantissime e per questo motivo bisogna consumare alimenti come i funghi, ad esempio, che ne sono al contrario molto ricchi.


SOLE E VITAMINA D

SOLE E VITAMINA D: I BENEFICI DELL'ESPOSIZIONE SOLARE

La luce del sole aiuta a regolare le funzioni del nostro corpo e i ritmi del sonno. Risolleva l'umore, aumenta il benessere e migliora il nostro stato generale di salute. Inoltre, la luce solare stimola il metabolismo e ha un effetto positivo sul nostro sistema circolatorio e su quello immunitario, aumentando il livello di vitamina D attraverso l’assorbimento della pelle. Con tutti questi vantaggi, il sole è molto più di un puro piacere: è un fondamento per una vita sana.

Dicevamo che la vitamina D gioca un ruolo importante nel rafforzare il sistema immunitario: per produrla, il nostro corpo ha bisogno però della luce solare, perché la vitamina D è un proormone che si forma quando la nostra pelle viene a contatto con il sole. Sebbene la vitamina D sia anche contenuta in alcuni alimenti, lo è solo in minima parte, insignificante rispetto alla quantità prodotta dall’epidermide.

Per fare il pieno di vitamina D quanto bisogna stare al sole? Nelle stagioni calde bastano solo 20 minuti al giorno, sempre con la protezione solare, mentre d’inverno i tempi salgono. Grazie all'alta intensità del sole, in estate si forma sufficiente vitamina D: la carenza di vitamina D si verifica più spesso, infatti, in inverno.

SOLE E VITAMINA D I BENEFICI DELLESPOSIZIONE SOLARE


SINTOMI

CARENZA DI VITAMINA D: SINTOMI

La carenza di vitamina D si può facilmente stabilire da un’analisi del sangue, ma ci sono alcuni tipici sintomi che possono aiutarti nella valutazione. Vediamoli nel dettaglio.

Carenza vitamina D nei bambini

La vitamina D bassa nei bambini può portare al rachitismo e allo sviluppo di fragilità e malformazioni ossee. In età pediatrica può, infatti, capitare che le ossa inizino a piegarsi sotto al peso del bambino anche se risultano molto lunghe. In alcuni casi, anche in gravidanza bisogna valutare il proprio livello di vitamina D, per evitare che il bambino manifesti una compromissione scheletrica dopo la nascita. Anche il latte materno è povero di vitamina D e, se le condizioni climatiche impediscono una corretta esposizione solare, si possono verificare diverse patologie legate al sistema immunitario e al basso livello di calcio. Nei primi mesi di vita bisogna controllare con cura la zona del cranio del bambino, perché il ritardo della chiusura della fontanella, o un’ipertrofia delle cartilagini, possono essere sintomi della carenza di vitamina D e vale la pena fare visita pediatrica.

Carenza vitamina D nei bambini

Vitamina D scarsa negli adulti

Vitamina D scarsa negli adulti

Negli adulti la carenza della vitamina D può causare osteoporosi, specialmente nelle donne, e osteomalacia. Le gambe s’incurvano, la colonna vertebrale non sarà ben dritta e si avvertiranno debolezza muscolare e fragilità ossea, con un maggiore rischio di fratture. L’osteomalacia contribuisce a demineralizzare le ossa del corpo, con dolore cronico che spesso può essere alleviato con il consumo d’integratori alimentari, ricchi questa preziosa sostanza. Negli adulti un campanello d’allarme è anche il dolore addominale e una debolezza muscolare che non ti abbandona mai. In tutti questi casi, per grandi e bambini, è consigliabile fare riferimento al proprio medico curante per valutare insieme come integrare la vitamina D.


UN ALLEATO PREZIOSO

VITAMINA D PER LA PELLE: UN ALLEATO PREZIOSO

Abbiamo visto che la vitamina D fa bene alla pelle, ma è importante prendersi cura del tuo corpo durante l’esposizione solare, con una protezione molto alta che scongiuri eritemi e scottature. Per il viso non dimenticare mai di mettere la Crema UV Viso Pelli Sensibili FP50, perché è vero che con l’esposizione al sole aumenta la vitamina D, ma non bisogna restare mai troppo tempo sotto ai raggi UV senza uno schermo protettivo valido.

Se dopo l’esposizione solare la tua pelle risulta secca, ti consigliamo di usare tutto l’anno NIVEA Q10 Latte Nutriente Rassodante con Vitamina C per migliorare l’elasticità già dopo 10 giorni. Per il viso segnato dal tempo, hai anche un altro alleato: Q10 Plus C Anti-Rughe + Energizzante Crema Giorno SPF15. Rivitalizza l’incarnato e attenua i segni di fatica e stanchezza durante tutto il giorno.