Ingredienti

INGREDIENTI "SIGNIFICANT"

CLOROIDRATO DI ALLUMINIO / ACH

Cos'è il cloroidrato di alluminio?

Il cloridrato di alluminio (ACH) è una sostanza del gruppo dei sali di alluminio. È usato come principio attivo negli antitraspiranti. Il cloridrato di alluminio si presenta in forma naturale e può anche essere prodotto industrialmente. 

Cloridrato di alluminio: funzioni

Ti sei mai chiesto che differenza c'è tra antitraspiranti e deodoranti? I deodoranti si limitano a prevenire i cattivi odori quando sudi, mentre gli antitraspiranti, in realtà, impediscono la sudorazione. Lo fanno con l'aiuto del cloroidrato di alluminio, che comprime le ghiandole sudoripare sotto le braccia. In questo modo, si suda meno quindi non ci saranno aree umide e bagnate sui vestiti e nessun odore sgradevole emanato dal corpo.

Come NIVEA usa il cloroidrato di alluminio

NIVEA utilizza il cloroidrato di alluminio negli antitraspiranti come uno degli ingredienti attivi più efficaci contro la produzione di sudore. Blocca il flusso di sudore nella zona delle ascelle e ti fa sentire fresco e sicuro. I nostri deodoranti "puri" (cioè senza l'effetto antitraspirante) non contengono il cloroidrato di alluminio. Utilizzano invece agenti antibatterici per bloccare la crescita dei batteri che causano gli odori cattivi emanati dal corpo. Deodorante privo di alluminio o antitraspirante con cloroidrato di alluminio: a voi la scelta.

Potenziali problemi

Si è temuto che l'alluminio potesse aumentare il rischio di cancro al seno e malattie neurologiche come l'Alzheimer. Elevate quantità di alluminio sono state trovate nel cervello di persone affette da Alzheimer. Tuttavia, non è chiaro se sia una causa o un effetto della malattia.

L'alluminio è il terzo elemento più comune della crosta terrestre. Si trova in forma naturale nell'acqua potabile, della frutta, della verdura, nei cereali e nella carne. Prendiamo l'alluminio con la nostra dieta quotidiana. La maggior parte dell'alluminio che consumiamo viene eliminata attraverso i nostri reni. Tuttavia, molte persone sono preoccupate che l'alluminio negli antitraspiranti possa essere assorbito attraverso la pelle e aumentare così i livelli di alluminio nel corpo. Due studi condotti su volontari (umani) hanno esaminato la capacità del cloridrato di alluminio di penetrare attraverso la pelle: entrambi gli studi hanno mostrato che solo lo 0,01 percento della quantità di alluminio applicata entrava nel corpo. Utilizzare un antitraspirante in normali condizioni d'uso può quindi essere considerato sicuro. Inoltre: non appena il cloridrato di alluminio entra in contatto con il sudore, viene trasformato in idrossido di alluminio, una sostanza solida e insolubile che non può penetrare la barriera cutanea ed entrare nel corpo. Anche se si applica l'antitraspirante direttamente dopo la rasatura, la pelle non assorbe maggiori livelli di alluminio. Tuttavia, può dare una sensazione di bruciore poiché molti antitraspiranti contengono anche alcol: è meglio dunque aspettare aspettare qualche minuto prima di applicare il prodotto!

BHT

Cos'è il BHT?

Il BHT è un antiossidante utilizzato in alimenti e cosmetici. Molti ingredienti diventerebbero rancidi se reagissero con l'ossigeno nell'ambiente. Il BHT protegge questi ingredienti dall'ossidazione e li fa durare più a lungo.

BHT: funzioni

Quasi tutti gli esseri viventi hanno bisogno di ossigeno. Eppure l'ossigeno è anche fortemente reattivo e causa l'ossidazione di molte altre sostanze. La ruggine, per esempio, è il risultato dell'ossidazione del ferro. Gli oli e i grassi diventano rancidi quando si ossidano. È qui che entra in gioco il BHT. Solo una piccola quantità di BHT (abbreviazione di idrossitoluene butilato) impedisce l'ossidazione. È utilizzato in alimenti, medicine e cosmetici per aiutare i prodotti a mantenersi freschi e durare più a lungo.

Come NIVEA usa il BHT

Fedeli ai nostri principi, per i nostri prodotti utilizziamo solo gli ingredienti necessari in modo responsabile. NIVEA include il BHT in meno del 10 percento dei suoi prodotti. Quando lo usiamo, le concentrazioni sono molto basse - inferiori a quelle di molti alimenti, in realtà! Il BHT rende alcune delle nostre creme e lozioni, referenze per la cura delle labbra, gel da barba e oli doccia più durevoli. Senza l'antiossidante, gli oli naturali e gli altri ingredienti diventerebbero rancidi, meno profumati e più poveri dal punto di vista dei benefici. Tracce molto piccole di BHT si possono trovare anche in altri prodotti profumati: questo perché i produttori di profumi che forniscono gli oli profumati usano il BHT per proteggerli dall'ossidazione e quindi per mantenere il fascino della fragranza.

Potenziali problemi

Alcune persone sostengono che il BHT possa passare attraverso la pelle e interferire con il sistema ormonale umano. Le sostanze che agiscono in questo modo sono chiamate "distruttori endocrini". Studi dedicati sul BHT hanno però dimostrato la sostanza non ha effetti endocrini (i soggetti del test sono stati esposti a dosi estremamente elevate di BHT in un tempo molto breve). La concentrazione di BHT nei prodotti NIVEA, al contrario, è molto, molto bassa. La ricerca, finora, non indica che i prodotti cosmetici oi loro ingredienti abbiano alcuna influenza dannosa sul corpo umano o sul nostro equilibrio ormonale. Infatti, alimenti naturali come la soia hanno un'attività endocrina molto più alta!

Il BHT ha una lunga storia di utilizzo sicuro non solo nei prodotti cosmetici. L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha eseguito un esame approfondito che ha dimostrato che il BHT è stato utilizzato nei prodotti alimentari. Una nota in più: i cosmetici contengono una concentrazione nettamente inferiore di BHT rispetto agli alimenti. Il BHT è stato utilizzato in tutto il mondo in prodotti cosmetici per decenni e si è dimostrato sicuro e altamente tollerabile: inoltre, è stato indicato che non possa causare neanche allergie.

Ma il BHT danneggia il nostro pianeta? No, secondo un recente studio del Australian National Industrial Chemicals Notification and Assessment Scheme (NICNAS): la valutazione ha concluso che il BHT non presenta rischi significativi per l'ambiente.


FRAGRANZE

Cosa sono le fragranze?

Una delle prime cose che noti di qualsiasi prodotto cosmetico è il loro profumo. Le fragranze donano alla pelle e ad altri prodotti il loro odore gradevole e caratteristico. Ogni fragranza è una miscela di diverse sostanze e profumi - la fragranza media contiene 30-50 ingredienti. Gli ingredienti sono profumi naturali o sintetici che possono essere usati individualmente, ma, di solito, vengono combinati per formare una profumazione specifica. I composti aromatici naturali derivano da piante (ad es. oli essenziali) e/o altre fonti naturali, mentre quelli sintetici vengono creati in laboratorio. Tuttavia, le fragranze sono solitamente miscele di ingredienti sintetici e naturali.

Fragranze: funzioni 

Numerosi studi dimostrano che le fragranze aumentano il nostro benessere e hanno un effetto positivo sulla nostra mente. A seconda della composizione, possono avere, ad esempio, un effetto calmante o energizzante. Le fragranze fanno sì che i cosmetici (e molti altri prodotti) siano profumati e distintivi: conferiscono un odore gradevole, quelli di alcuni ingredienti quando non sono gradevoli, migliorano l'esperienza di utilizzo del prodotto e ci aiutano ad esprimere la nostra individualità.

Come NIVEA usa le fragranze

NIVEA utilizza le fragranze nella maggior parte dei suoi prodotti. Le nostre fragranze sono accuratamente composte da ingredienti naturali e sintetici. In linea con il nostro principio di non utilizzare ingredienti se non strettamente necessari, usiamo le fragranze in modo molto controllato. Per garantire che ogni fragranza da noi utilizzata sia sicura e stabile, abbiamo creato un elenco speciale che definisce le quantità massime di determinati ingredienti e che fornisce altri requisiti vincolanti per garantire la qualità e la sicurezza di tutte le nostre fragranze andando ben oltre i requisiti legali esistenti. Questa cosiddetta lista di restrizioni si applica a tutti i nostri fornitori.

Potenziali problemi

Come tutte le altre miscele di sostanze, anche le fragranze possono sensibilizzare la pelle in quanto contengono molti ingredienti diversi. Se questi ingredienti sono naturali (derivati da fonti naturali) o sintetici, fa poca differenza. Tuttavia, ciò non significa che le persone con la pelle sensibile non debbano usare prodotti NIVEA contenenti fragranze! Noi di NIVEA utilizziamo solamente profumi che non presentano potenziali allergie rilevanti e, ad ogni modo, facciamo molta attenzione a monitorare le fragranze presenti nei nostri prodotti. Ogni ingrediente che usiamo, comprese le fragranze, deve soddisfare i nostri rigorosi criteri di tollerabilità cutanea. 
Mentre le fragranze sono molto tollerabili per la maggior parte delle persone, si stima che l'1- 2 per cento della popolazione mostri risposte allergiche ad alcuni ingredienti che compongono le fragranze. Questo vale sia per gli ingredienti sintetici che naturali. Il regolamento dell'European Cosmetics elenca 26 sostanze associate a reazioni allergiche. Se un prodotto cosmetico contiene una di queste sostanze oltre determinati limiti, deve essere dichiarato sulla confezione. Questa rivelazione ti aiuta ad evitare di utilizzare i prodotti che contengono ingredienti a cui potresti essere sensibile. Se hai mai avuto sintomi allergici, dovresti chiedere al tuo medico di eseguire un test dedicato. È quindi possibile individuare la fragranza alla quale si è allergici e non necessariamente evitare tutti i prodotti.

FILTRO UV

Come NIVEA protegge la tua pelle dai danni del sole

Il sole è generalmente buono per il nostro benessere. I suoi raggi favoriscono la produzione della serotonina, l'ormone della felicità. I raggi solari stimolano la produzione di vitamina D della pelle, che è particolarmente importante per la stabilità ossea e la nostra salute in generale. Ma i cosiddetti raggi UVA e UVB possono anche avere effetti negativi. I raggi UVB penetrano nello strato superiore della pelle e sono responsabili delle scottature dolorose. A causa dei loro alti livelli di energia, possono danneggiare direttamente il DNA che, nel peggiore dei casi, può portare al cancro della pelle. I raggi UVA penetrano più profondamente nella pelle. Sebbene, di solito, non ne siamo consapevoli perché non sono dolorosi, formano radicali liberi che sono in grado di danneggiare cellule del DNA e possono portare al cancro della pelle.

Ecco perché dobbiamo goderci il sole in modo responsabile e con una protezione solare adatta. Uno dei mezzi di protezione più comuni, infatti, è il prodotto per la protezione solare. Grazie alla forza innovativa dei reparti di ricerca e sviluppo, NIVEA ha assunto un ruolo pionieristico nella produzione di prodotti per la protezione solare (la prima crema solare ufficiale NIVEA è stata lanciata nel 1936!) ed è oggi il marchio n. 1 per la cura del sole*.

I nostri prodotti per la protezione solare contengono filtri UV, essenziali per proteggere la pelle dagli effetti negativi della luce solare. In generale, ci sono due tipi di filtri UV: 
- i filtri UV organici (detti anche chimici) che assorbono i raggi UV e trasformano l'energia in calore. I filtri solari contenenti filtri UV biologici possono avere dei vantaggi come l'applicazione facile o formule trasparenti.
- i filtri UV minerali (o in altre parole - fisici). Sono composti da minuscole particelle che formano una sorta di scudo quando si applica il prodotto. In questo modo, i raggi UV vengono riflessi da questo scudo. 

Tuttavia, i prodotti che contengono solo filtri UV minerali sono più difficili da applicare sulla pelle rispetto a quelli che contengono solo filtri UV organici o a quelli in cui vengono utilizzate combinazioni di filtri UV organici e minerali.

Per garantire una protezione solare affidabile e un'esperienza più piacevole, NIVEA offre prodotti per la protezione solare solo con filtri UV organici o con una combinazione di filtri UV minerali e organici.

*Fonte: Euromonitor International Limited; NIVEA nella categoria Sun Care, incl. Protezione solare, Doposole e Auto-Abbronzante; in termini di valore al dettaglio, dati 2018

Schermi solari e le barriere coralline

NIVEA si impegna a ridurre qualsiasi impatto negativo sull'ambiente, comprese le barriere coralline: uno dei più vari ecosistemi marini. Circa un quarto di tutte le specie oceaniche dipende dalle barriere coralline. È noto che la sopravvivenza delle barriere coralline di tutto il mondo sia minacciata da vari fattori che, complessi e di ampia portata, contribuiscono alla morte dei coralli. Due delle cause primarie sono le anomalie di temperatura e le condizioni meteorologiche estreme legate al cambiamento climatico globale. Anche fattori locali come l'inquinamento terrestre causato dallo sviluppo costiero e l'agricoltura, le pratiche di pesca non sostenibili e un numero crescente di specie invasive e dannose per il corallo svolgono un ruolo chiave. 

Secondo recenti studi che hanno indagato sui coralli in condizioni di laboratorio, si sospetta che specifici filtri UV - principalmente Oxybenzone (benzophenone-3) e Octinoxate (etilesilmetossicinnamato) - accelerino lo sbiancamento dei coralli. A partire dal 2021, i prodotti per la protezione solare contenenti questi filtri UV chimici saranno vietati alle Hawaii.

Noi di NIVEA non abbiamo mai usato l'Oxybenzone nei nostri prodotti distribuiti in Europa poiché questo filtro UV non soddisfa gli elevati standard che abbiamo fissato. L'Octinoxate è stato eliminato da tutti i prodotti solari NIVEA distribuiti in Europa già nel 2016. Ciò significa che tutti i prodotti solari NIVEA di distribuzione europea erano già conformi al Trattato Coralli Hawaii valido dal 2018.

NIVEA utilizza solo filtri UV che sono stati considerati sicuri per i consumatori e l'ambiente dalle agenzie normative competenti. Stiamo valutando il nostro portafoglio di ingredienti per i loro possibili effetti sull'ecosistema. I nuovi ingredienti devono soddisfare i nostri rigidi standard e non gli implementeremo se le attuali conoscenze scientifiche e le successive valutazioni del rischio ambientale in relazione ai nostri prodotti dimostreranno che sono dannosi per l'ambiente. 

Tuttavia, la ricerca sui filtri UV e sul loro impatto ambientale è ancora agli inizi e finora è stata condotta principalmente in laboratorio. Non c'è quindi ancora chiarezza scientifica sulla misura in cui i filtri UV hanno un impatto sulle barriere coralline e sull'ambiente marino più ampio in condizioni di vita reale.

Vogliamo essere in sintonia con i tempi e lavorare con le ultime scoperte per proporre innovazioni più ecologicamente sostenibili: pertanto, ci stiamo interfacciando con scienziati, esperti di sostenibilità e fornitori per migliorare e garantire la compatibilità ambientale dei nostri prodotti solari NIVEA.


NANOPIGMENTI DI BIOSSIDO DI TITANIO (FILTRO UV MINERALE)

Cosa sono i nanopigmenti di biossido di titanio?

Il biossido di titanio è una sostanza bianca, a base minerale, usata come pigmento nella protezione solare, nella colorazione alimentare e in altri campi. I nanopigmenti di questa sostanza sono minuscole particelle - un milione di volte più piccole di un granello di sabbia. I nanopigmenti di biossido di titanio vengono utilizzati nei cosmetici come filtro UV minerale (o fisico). Applicati alla pelle, riflettono e diffondono i raggi UV e aiutano a proteggere la pelle dalle scottature, dall'invecchiamento precoce e dal cancro della pelle. 

Nanopigmenti di biossido di titanio: funzioni

Immagina un'armatura attorno al tuo corpo che allontani le radiazioni UV dalla tua pelle. Ora immagina questa armatura fatta di innumerevoli scudi così piccoli da essere invisibili: questi sono i nanopigmenti di biossido di titanio. Come un'armatura lucente, riflettono i raggi UV prima che possano danneggiare la pelle e il DNA delle cellule della pelle. Agiscono come un filtro UV minerale che aiuta a proteggerti da effetti immediati come scottature solari e pericoli a lungo termine come il cancro della pelle, contribuendo a mantenere la pelle sana e bella.

Come NIVEA usa il biossido di titanio 

NIVEA ha selezionato una combinazione ben bilanciata di filtri UV per ciascun prodotto, rispettando le diverse situazioni ed esigenze di utilizzo. Pertanto, NIVEA utilizza biossido di titanio in combinazione con filtri UV organici (o chimici) in alcuni dei suoi prodotti per la protezione solare. In questo modo, siamo in grado di offrirti il meglio di entrambi i mondi: una protezione affidabile contro i raggi UVA e UVB più facile da applicare rispetto a quella che contenente solo filtri UV minerali, che sono resistenti all'acqua (ricordati però di applicare nuovamente il prodotto dopo aver fatto un tuffo!).

Potenziali problemi

Alcune organizzazioni per la protezione dei consumatori hanno ripetutamente affermato che i nanomateriali - di cui fanno parte i nanopigmenti - possono passare attraverso la pelle e causare danni. Noi di NIVEA crediamo che tutte le considerazioni sulla salute e le potenziali problematiche dovrebbero essere prese sul serio. Tuttavia, queste affermazioni non trovano fondamento nel biossido di titanio, gli unici nanopigmenti che usiamo nei nostri prodotti solari. Molti studi giungono alla conclusione che questi ingredienti non penetrano la barriera cutanea quando si applica il prodotto. Autorità ufficiali indipendenti come il Comitato scientifico per la Sicurezza dei Consumatori (SCCS) della Commissione Europea, l'Istituto Federale Tedesco per la Valutazione dei Rischi e il Programma NANODERM dell'UE hanno concluso che i nanopigmenti contenuti nei cosmetici sono innocui se applicati su una pelle sana. Lo studio NANODERM ha anche scoperto che le minuscole particelle non passano attraverso gli strati più profondi della pelle quindi non entrano nel corpo e non rappresentano una minaccia per la salute. Al contrario: proteggono dai danni delle cellule della pelle e dal cancro della pelle. Ecco perché dovresti prenderti cura della tua pelle e usare la protezione solare quando sei esposto al sole. 

PARABENI

Cosa sono i parabeni?

I parabeni mantengono freschi i prodotti cosmetici in modo da poterli utilizzare anche con il passare del tempo o se hai dimenticato di mettere il coperchio sulla tua crema per il viso o la tua crema solare si scalda quando sei al mare. Senza parabeni, molti prodotti cosmetici - specialmente quelli contenenti acqua - si rovinerebbero subito dopo averli aperti. I parabeni ti danno la sicurezza che la lozione per il corpo, la crema per il viso o altri prodotti rimangano freschi come il giorno in cui li hai aperti per la prima volta.

Parabeni: funzionalità e sicurezza

I parabeni sono conservanti. Si assicurano che i prodotti per la cura della pelle, specialmente quelli che contengono molta acqua, rimangano freschi per un lungo periodo di tempo agendo contro germi e funghi. I parabeni possono essere creati artificialmente o trovati in ingredienti naturali come carote, cetrioli, olive e altro ancora. Parabeni sia efficaci che altamente tollerabili sono stati usati per conservare cosmetici, prodotti per la casa, medicine e alimenti per più di 80 anni. Nel corso dei decenni, i parabeni sono stati intensamente studiati. In realtà, sono i conservanti più ricercati di tutti. I risultati: sia la Commissione Europea che la Commissione Valutativa Indipendente degli Stati Uniti (Cosmetic Ingredient Review / CIR) concordano che i parabeni sono sicuri.

Come NIVEA usa i parabeni

I parabeni sono conservanti. Si assicurano che i prodotti per la cura della pelle, specialmente quelli che contengono molta acqua, rimangano freschi per un lungo periodo di tempo agendo contro germi e funghi. I parabeni possono essere creati artificialmente o trovati in ingredienti naturali come carote, cetrioli, olive e altro ancora. Parabeni sia efficaci che altamente tollerabili sono stati usati per conservare cosmetici, prodotti per la casa, medicine e alimenti per più di 80 anni. Nel corso dei decenni, i parabeni sono stati intensamente studiati. In realtà, sono i conservanti più ricercati di tutti. I risultati: sia la Commissione Europea che la Commissione Valutativa Indipendente degli Stati Uniti (Cosmetic Ingredient Review / CIR) concordano che i parabeni sono sicuri.

Potenziali problemi

Ci sono più studi su parabeni rispetto a qualsiasi altro conservante. La conclusione è che i parabeni sono versatili, efficaci e sicuri da usare, e non causano, tranne in pochi casi, reazioni allergiche. Alcune persone hanno sollevato preoccupazioni sul fatto che i parabeni possano accumularsi nei nostri corpi e influenzare i nostri ormoni o il benessere generale con il passare del tempo. Tuttavia, ulteriori studi hanno dimostrato che i parabeni vengono rapidamente smaltiti nel corpo. Questo è il motivo per cui la Commissione Europea e l'American Cosmetic Ingredient Review hanno concluso che i parabeni non hanno alcun impatto sulla nostra salute. 

Anche il nostro team di esperti NIVEA conferma che i parabeni sono sicuri per gli esseri umani, motivo per cui li utilizziamo ancora in alcuni prodotti. Ma vogliamo che i nostri prodotti siano sicuri e adatti a tutti, comprese le persone con intolleranze ai parabeni. Questo è il motivo per cui continuiamo a cercare altre opzioni di conservazione ugualmente sicure e delicate. Abbiamo trovato un certo numero di sistemi di conservazione alternativi e creato prodotti per chi di voi è sensibile ai parabeni o per chi, più semplicemente, desidera evitare di utilizzare prodotti contenenti parabeni.


COMPOSTI PEG

Cosa sono i composti PEG?

Il termine PEG sta per glicole polietilenico. I PEG sono utilizzati nel mondo dei cosmetici: servono come emulsionanti, agenti leganti, stabilizzanti ed emollienti.

Composti PEG: funzioni

I composti PEG possono eseguire diverse funzioni contemporaneamente. Come emulsionanti, si assicurano che l'olio e l'acqua si mescolino e formino creme e lozioni piacevoli al contatto con la pelle. Permettono agli oli profumati di dissolversi in prodotti a base d'acqua. In shampoo e gel doccia, aiutano a creare la schiuma. Come emollienti, i composti PEG ammorbidiscono e idratano la pelle. Inoltre, hanno anche un effetto di pulizia. Oltre all'industria cosmetica, i composti PEG sono utilizzati anche in campo farmaceutico e medico.

Come NIVEA usa i composti PEG

NIVEA utilizza composti PEG in creme, lozioni, gel doccia, shampoo e essenze per il bagno. Non solo svolgono una vasta gamma di funzioni, ma sono anche molto delicati sulla pelle e non sono noti per scatenare allergie.

Potenziali problemi

Secondo alcune affermazioni i composti PEG possono passare attraverso la pelle del corpo e portare con sé altri ingredienti potenzialmente dannosi. La verità è che esistono diversi composti PEG e non tutti agiscono nello stesso modo. Alcuni rendono la pelle più permeabile - questo perché sono utilizzati in sali medicinali. Altri, invece, non attraversano la barriera della pelle. Se i composti PEG influenzano la permeabilità della pelle dipende anche dalla loro concentrazione e dagli altri ingredienti utilizzati nella formula del prodotto. Fedeli al nostro impegno di utilizzare solo ingredienti sicuri e necessari, noi di NIVEA selezioniamo con cura gli ingredienti dei nostri prodotti. Manteniamo anche i livelli di concentrazione sufficientemente bassi per garantirne un uso sicuro. Per ogni nuova formula, c'è un lungo periodo di test durante il quale ci assicuriamo non causino irritazioni.

SILICONI

Cosa sono i siliconi?

I siliconi sono composti chimici che sono singolarmente lisci e fluidi. Come oli siliconici, conferiscono ai prodotti per la cura della pelle una piacevole consistenza e li rendono facili da applicare.

 
Siliconi: funzioni e sicurezza

I siliconi sono i "fluidificanti" del mondo dei cosmetici: senza di loro, le creme per il viso e le lozioni sarebbero più dure e meno piacevoli al tatto. Chimicamente parlando, i siliconi sono un gruppo di composti contenenti catene di atomi di silicio e atomi di ossigeno, combinati con altri elementi. Possono sopportare temperature molto elevate, non reagiscono facilmente con altre sostanze e sono skin-friendly.

I siliconi sono sicuri da usare in cucina - forse possiedi una spatola di silicone o altri utensili. I siliconi utilizzati nei cosmetici sono oli siliconici: liquidi chiari e inodori che conferiscono alle lozioni, creme e altri prodotti la loro consistenza liscia e setosa.

Come NIVEA utilizza i siliconi

NIVEA utilizza approssimativamente 30 diversi siliconi e circa il 20 percento dei nostri prodotti a livello globale - principalmente prodotti come creme per il viso, lozioni o deodoranti, contengono siliconi. Perché utilizziamo tanti siliconi diversi? Perché ognuno di loro ha un effetto specifico. Noi di NIVEA includiamo solo gli ingredienti che hanno un notevole beneficio per chi sceglie di utilizzare i nostri prodotti. Gli oli siliconici contenuti in lozioni e creme rendono il prodotto piacevole da applicare e donano alla pelle un tocco setoso e liscio. Nella cura dei capelli, i siliconi prevengono la carica statica e l'effetto crespo, rendendo i capelli morbidi ed elastici. Nei deodoranti liquidi, assicurano che gli ingredienti attivi antitraspiranti siano distribuiti in modo uniforme e che non si creino grumi.

Inoltre, i siliconi sono anche sicuri e rispettosi nei confronti della pelle. Anche in confronto di alcuni oli naturali! Quando gli oli naturali reagiscono con l'ossigeno, i prodotti che li contengono possono irritare la pelle o causare allergie. Gli oli siliconici, d'altra parte, raramente innescano allergie e non si ossidano facilmente. Questo, oltre alla loro grande fluidità, li rende compatibili con la pelle e ideali per l'uso nei cosmetici. Ma il silicone nei prodotti per capelli non appesantisce i tuoi capelli? Non ci sono studi sistematici che dimostrino che i siliconi appesantiscono i capelli. Le formule per la cura dei capelli NIVEA permettono ai capelli di asciugarsi velocemente e di brillare. Ad ogni modo, la nostra offerta comprende anche prodotti (shampoo e balsami) senza silicone per tutti coloro che scelgono di utilizzare referenze prive di siliconi.

 

Potenziali problemi

Alcune affermazioni riportano che gli oli siliconici contenuti nei prodotti cosmetici potrebbero danneggiare l'ambiente. I siliconi contenuti in shampoo, balsami o di prodotti che vengono risciaquati vanno a finire nello scarico e poi nelle acque reflue. I siliconi sono molto stabili e quindi non si degradano facilmente. Poiché sono quasi insolubili in acqua e non tossici, possiamo concludere che non rappresentano un rischio per l'ambiente. Di recente, i siliconi ciclici sono stati considerati dall'Agenzia Europea per le Sostanze Chimiche come potenzialmente dannosi per l'ambiente sebbene altre autorità, ad esempio negli Stati Uniti e in Canada, li considerino sicuri.

Monitoriamo attentamente gli sviluppi normativi e la ricerca scientifica sui siliconi ciclici per rivedere e adeguare le nostre misure di sicurezza: questo per continuare a proporre prodotti all'avanguardia e fornire le migliori prestazioni possibili per il consumatore e per l'ambiente.


INGREDIENTI "SIGNATURE"

OLIO DI MANDORLE DOLCI

Cos'è l'olio di mandorle dolci?

L'olio di mandorle dolci viene spremuto a freddo dai noccioli di mandorle maturi - il frutto dolce e sbucciato del mandorlo - e poi raffinato. L'olio, con il suo aroma delicato e dolce, è stato usato in medicina per la cura della pelle per molti secoli. 

Cosa c'è di così speciale nell'olio di mandorle dolci?

NIVEA utilizza olio di mandorle dolci raffinato e spremuto a freddo in un'ampia gamma di prodotti per la cura della pelle. Quello che utilizziamo è di origine naturale e di altissima qualità. Da 1.000 chili di noccioli di mandorle sbucciate, ne ricaviamo ca. 400 litri di olio di mandorle dolci. Ciò che rimane dei chicchi è una sorta di crusca di mandorle che viene utilizzata in peeling e maschere per viso e corpo. 

Come NIVEA usa l'olio di mandorle dolci

NIVEA utilizza olio di mandorle dolci raffinato e spremuto a freddo in un'ampia gamma di prodotti per la cura della pelle. Quello che utilizziamo è di origine naturale e di altissima qualità. Da 1.000 chili di noccioli di mandorle sbucciate, ne ricaviamo ca. 400 litri di olio di mandorle dolci. Ciò che rimane dei chicchi è una sorta di crusca di mandorle che viene utilizzata in peeling e maschere per viso e corpo. 

CREATINA

Cos'è la creatina?

La creatina è un composto organico prodotto nel fegato, nei reni e nel pancreas. Svolge un ruolo chiave nell'approvvigionamento energetico dei nostri organi, agendo come una batteria che lega, trasporta e rilascia energia.

Cosa c'è di così speciale nella creatina?

Naturalmente presente nella pelle, la creatina agisce come se fosse un vero e proprio serbatoio di energia. 

Invecchiando, la produzione di creatina nei nostri corpi rallenta. NIVEA potrebbe provare che la creatina presente nelle formule dei nostri prodotti penetra facilmente nella pelle aiutando dunque a mantenere un livello più elevato della sostanza. 

Come NIVEA usa la creatina

NIVEA utilizza la creatina in combinazione con altri ingredienti come il coenzima Q10, presente nella nostra gamma Q10 Plus, ma anche in altri prodotti quando la condizione della pelle richiede questo tipo di fonte di energia. 


EUCERIT

Cos'è l'Eucerit?

In un certo senso, l'Eucerit è la base dei cosmetici moderni e dell'intero marchio NIVEA. Scoperto oltre un secolo fa, l'emulsionante è diventato un ingrediente chiave della nostra iconica NIVEA Creme. L'Eucerit consente di miscelare parti oleose e acquose in prodotti cosmetici, fungendo da collegamento tra queste componenti. Sostanza derivata naturalmente, l'Eucerit proviene dalla cera di lana.

Cosa c'è di così speciale nell'Eucerit?

La maggior parte dei prodotti cosmetici sono composti da parti oleose e acquose. Unirli ai fini di creare una consistenza liscia, cremosa e stabile è una delle più grandi sfide nel mondo dei cosmetici. Molti dei primi emulsionanti uniscono solamente olio e acqua fino a quando la temperatura non cambia. Questo è il motivo per cui la scoperta dell'Eucerit è stata una pietra miliare nello sviluppo della cura della pelle. Realizzato con grasso di lana purificato, l'Eucerit ("la cera straordinaria") mantiene le emulsioni stabili anche in condizioni climatiche estreme. 

Come NIVEA usa l'Eucerit

Per NIVEA, l'Eucerit è doppiamente speciale. Oltre ad essere un emulsionante efficace, è anche un ingrediente chiave della nostra iconica NIVEA Creme. Infatti, la scoperta dell'Eucerit (fatta all'inizio del 20° secolo) ha permesso agli inventori della NIVEA Creme (Oscar Troplowitz, il Dr. Paul Gerson Unna e Isaac Lifschütz) di creare una crema , bianca come la neve, per la pelle. Il prodotto ha così rivoluzionato il mondo dei cosmetici. NIVEA Creme era all'avanguardia oltre 100 anni fa ed è ancora oggi un'icona. Fornisce un'efficace cura della pelle e la protegge dalla secchezza. Tollerata estremamente bene, NIVEA Creme è adatta a tutti i tipi di pelle, anche a quelle sensibili. Essendo una delle prime creme resistente anche alle alte e basse temperature, NIVEA Creme potrebbe essere utilizzata in tutte le parti del mondo. NIVEA Creme è diventato un successo globale che ha reso NIVEA il marchio numero 1 al mondo. per la cura della pelle*.

*Fonte: Euromonitor International Limited; NIVEA come umbrella brand nelle categorie Cura del corpo, Cura del viso e Cura delle mani; in termini di valore al dettaglio, 2018

Q10

Cos'è Q10?

Il coenzima Q10 è una molecola prodotta dai nostri corpi. È essenziale per il metabolismo energetico delle nostre cellule. In quanto energizzante, aiuta le nostre cellule a crescere, a mantenersi in salute e a rigenerarsi. Il Q10 è anche un potente antiossidante che combatte i radicali liberi, molecole altamente reattive che danneggiano le cellule su molti livelli, tra cui il DNA cellulare, le proteine e i lipidi.

Cosa c'è di così speciale in Q10?

Q10 è il potenziatore del corpo. La maggior parte dell'energia dei nostri corpi viene generata con l'aiuto di questo coenzima. Il Q10 è particolarmente vitale per gli organi che hanno bisogno di molta energia, inclusa la nostra pelle, l'organo più grande. La pelle sana e giovane si rigenera costantemente e più facilmente rispetto alla pelle più vecchia e ha bisogno del Q10 per farlo.

Con l'invecchiamento della pelle, i livelli di Q10 nelle nostre cellule della pelle diminuiscono rapidamente. Ci sono anche altri fattori che abbassano il livello Q10, inclusi lo stress, alcuni farmaci e le radiazioni UV. Anche alcuni alimenti come carne, uova, pesce, noci, patate, broccoli e spinaci sono buone fonti di Q10. L'applicazione topica di appropriate formulazioni cosmetiche contenenti il coenzima Q10 ripristina in modo verificabile il deposito di Q10 della pelle. Questo supporta infatti il metabolismo energetico delle cellule della pelle e riduce il numero di radicali liberi.

Come NIVEA usa Q10

Per decenni, NIVEA si è schierata in prima linea nella ricerca del Q10. Negli anni '90, siamo stati i primi ad introdurre la cura della pelle a base di Q10 nel mercato: da allora ne abbiamo sviluppato la formulazione. I nostri prodotti Q10 contengono Q10 di alta qualità e lo rendiamo facilmente disponibile per la pelle grazie alle nostre formule elaborate. Conduciamo continuamente studi e ricerche approfondite per sviluppare ulteriormente i nostri prodotti Q10, aggiungendo ingredienti compatibili come la creatina o la potente vitamina C antiossidante, in base alle condizioni della pelle per cui il prodotto è stato progettato.


FUNZIONI

INGREDIENTI ATTIVI

Diversi ingredienti attivi sono utilizzati nei prodotti NIVEA SUN. Il pantenolo, ad esempio, è una vitamina B che il corpo non è in grado di produrre da solo ed è nota per supportare la rigenerazione della pelle e migliorarne il suo livello di idratazione.

PIGMENTI COLORATI

I prodotti NIVEA Sun Kids selezionati includono coloranti per rendere più giocosa l'applicazione della protezione solare, in modo che i bambini possano entrare in contatto con la protezione solare fin da piccoli.

EMOLLIENTI

Emollienti, ad esempio Butilene Glicole dicaprilato/dicaprato o Dibutyl Adipate, sono olii o derivati oleosi utilizzati per mantenere una sensazione di pelle morbida e liscia.

EMULSIONANTI

I prodotti NIVEA Sun utilizzano emulsionanti, ad es. Sodium Stearoyl Glutamate, per disperdere minuscole gocce di olio in acqua in modo da fornire un prodotto piacevole da applicare sulla pelle.

FORMATI DELLA PELLICOLA

I formati della pellicola, ad esempio VP/Hexadecene Copolymer, vengono utilizzati per garantire che la crema solare formi una pellicola impermeabile continua sulla pelle: un requisito fondamentale per i prodotti con protezione UVA e UVB extra-impermeabile.

FRAGRANZA

La fragranza viene utilizzata per creare l'iconico e amato profumo NIVEA che regala l'emozione di una bella giornata di sole in spiaggia.

IDRATANTI / SOLVENTI

Idratanti, ad es. Glicerina, sono ingredienti utilizzati nei prodotti cosmetici per ritardare la perdita di umidità. I solventi sono liquidi utilizzati per dissolvere i componenti solidi nella formula.


AGENTI NEUTRALIZZANTI

Agenti neutralizzanti, ad es. Idrossido di Sodio o Acido Citrico, vengono utilizzati per regolare il valore del pH delle nostre formule.

POLVERI

Polveri, ad es. Distarch Phosphate o Silice, aiutano la pelle ad assorbire l'olio regalando così una piacevole sensazione.

CONSERVANTI

I conservanti prevengono o ritardano la crescita microbica proteggendo così i prodotti per la protezione solare dal deterioramento.

PROPELLENTI

I propellenti, ad es. Butano, Isobutano o Propano, aiutano la formula ad essere espulsa dalla confezione.

MODIFICATORI REOLOGICI

I modificatori reologici, ad es. Cellulosa Microcristallina o Gomma Xanthan, vengono utilizzati per alterare la viscosità di un'emulsione e ci permettono di creare diversi tipi di formule come lozioni e spray.

STABILIZZATORI

Gli stabilizzatori aiutano a mantenere la funzione e l'attività degli altri ingredienti contenuti nella crema solare.

FILTRI UV

La protezione solare protegge la pelle dalle radiazioni UV dannose grazie ai filtri UV. I filtri UV minerali, ad esempio il Biossido di Titanio, riflettono i raggi del sole mentre i filtri UV organici, ad esempio il Methoxydibenzoylmethane (filtro organico UVA) e il Phenylbenzimidazole Sulfonic Acid (filtro organico UVB), li assorbono.