Foto dell’eritema solare

Cos’è l’eritema solare, cosa lo causa, come prevenirlo e curarlo

Per prevenire un eritema solare è necessario proteggersi dai raggi del sole

COS’È?

ERITEMA SOLARE: COS’È

L’eritema solare è un’infiammazione della pelle che può manifestarsi dopo un’eccessiva esposizione al sole sotto forma di scottatura superficiale, fino a una
vera e propria ustione. Sappiamo che l’azione dei raggi ultravioletti, durante i mesi più caldi dell’anno, può essere molto aggressiva se non ci proteggiamo a dovere e l’eritema è sicuramente una delle manifestazioni infiammatorie dell’epidermide più rischiose e fastidiose.

COME RICONOSCERLO

SINTOMI DELL'ERITEMA SOLARE: COME RICONOSCERLO

Per evitare l’eritema solare esistono diversi rimedi efficaci, ma se hai uno di questi sintomi, è bene correre presto ai ripari:
eritema e prurito dopo l'esposizione al sole

  • Uno dei primi sintomi dell’eritema solare è il prurito, che si accompagna a un’estrema sensibilità della pelle al tatto. Il senso di prurito dopo il sole dovrebbe insomma farci allarmare, anche perché questi sintomi possono presentarsi anche dopo 12/24 ore dall’effettiva esposizione;
  • La pelle appare arrossata e più secca del solito;
  • L’eritema solare sul viso può anche manifestarsi con la comparsa di bollicine su fronte e guance. Le bolle da scottatura devono essere curate con molta prudenza per evitare che si sviluppino al loro posto macchie cutanee e rughe;
  • Se la porzione di pelle interessata dall’eritema è molto vasta si possono sviluppare anche febbre, vertigini, brividi, mal di testa e un senso di malessere generale.


LE CAUSE

CAUSE DELL’IRRITAZIONE DA SOLE

Quando la pelle non è protetta in modo adeguato, la sovraesposizione della cute ai raggi ultravioletti (UV) svolge un’azione molto aggressiva, aumentando l’afflusso di sangue nelle zone foto-esposte e rilasciando alcune sostanze che provocano l’arrossamento e il prurito. L’eritema solare si manifesta specialmente durante le prime esposizioni al sole perché nell’epidermide è presente ancora poca melanina e quindi risultiamo naturalmente meno protetti.
eritema solare negli adulti


I SOGGETTI A RISCHIO

I SOGGETTI PIÙ A RISCHIO PER L’ERITEMA SOLARE

I soggetti più a rischio sono senza dubbio i bambini, gli anziani e le persone con fototipi più chiari. La pelle di questi soggetti contiene meno melanina e quindi risulta più vulnerabile. Chi ha occhi, pelle e capelli più scuri è meno sensibile agli effetti infiammatori dei raggi UV, ma questo non vuol dire che non è comunque importante proteggersi dal sole sin dalle prime esposizioni. I bambini al di sotto dei 6 mesi di vita non dovrebbero mai trovarsi sotto la luce diretta del sole ma essere protetti con una crema solare specifica e rimanere sempre all’ombra, evitando le ore centrali del giorno. effetti infiammatori dei raggi UV, ma questo non vuol dire che non è comunque importante proteggersi dal sole sin dalle prime esposizioni. I bambini al di sotto dei 6 mesi di vita non dovrebbero mai trovarsi sotto la luce diretta del sole ma essere protetti con una crema solare specifica e rimanere sempre all’ombra, evitando le ore centrali del giorno.

COME PREVENIRE

COME PREVENIRE L’ERITEMA SOLARE

Per evitare l’eritema solare, la prevenzione è sicuramente la strategia migliore. Vediamo come comportarci in modo corretto per avere un’abbronzatura sana e prenderci cura della nostra pelle:

  • La fascia oraria che va dalle 10 alle 16 è la più pericolosa, specialmente se siamo vicini a superfici che riflettono la luce, come gli specchi d’acqua, sabbia o neve;
  • Consigliamo di esporsi al sole in modo graduale, cercando di far abituare la pelle ai raggi del sole lentamente;
  • Applicare sin dal primo giorno di esposizione lo Maxi Spray Solare Protect & Hydrate FP50+ in ogni zona del corpo, specialmente se si ha la pelle molto chiara;
  • Riparare la testa con un cappello e coprire le zone più delicate con capi protettivi e occhiali da sole con lenti filtranti;
  • Bere molta acqua aiuta a mantenere la pelle sempre ben idratata e meno esposta alle aggressioni esterne;
  • Prima di esporti al sole, cerca di migliorare l’alimentazione, aggiungendo alla tua dieta alimenti ricchi di betacarotene e vitamina E come le carote, le albicocche, i pomodori, i frutti di bosco, gli spinaci, il melone e gli asparagi.

eritema solare su un viso abbronzato


COME CURARE

COME CURARE L'ERITEMA SOLARE: PRODOTTI E RIMEDI NATURALI

Per l’eritema esistono diversi rimedi naturali che faranno sparire, specialmente nei casi più leggeri, tutti i sintomi nel giro di 4/5 giorni:
Come curare l'eritema solare prodotti e rimedi naturali

  • Contro il prurito dopo l’esposizione al sole, ti consigliamo di spalmare più volte al giorno Gel Crema Doposole Sensitive arricchita con Aloe Vera Bio e Antiossidanti che idratano la pelle per 48h e rinforzano le naturali barriere protettive;
  • Per curare un eritema lieve e avere un immediato sollievo dal bruciore, immergiti nella vasca da bagno con acqua fredda e fai qualche impacco con ghiaccio sulla parte interessata;
  • Se hai vescicole e bolle puoi sentire il tuo dermatologo per valutare antistaminici o cure antibiotiche;
  • Nei casi più gravi, il medico potrà anche prescrivere l’uso topico di pomate anche se l’esposizione al sole e il cortisone non vanno d’accordo. Cerca quindi di proteggere la parte interessata per evitare la comparsa di macchie solari;
  • Per il viso ti consigliamo la Crema UV Viso Idratante Opacizzante FP50, perfetta anche per le pelli più grasse, che previene l’invecchiamento cutaneo e protegge dai raggi UVA/UVB;
  • Dopo l’esposizione non dimenticare mai il Latte Doposole Hydrate con Aloe Vera Bio e Acido Ialuronico per ripristinare la naturale idratazione della pelle e impedire le spellature;
  • Se hai l’eritema solare su labbra e altri parti del corpo, evita di prendere altro sole finché il problema non sarà sparito del tutto.

 

Leggi anche i nostri approfondimenti:

• Sulle bolle da ustione
• Sul colpo di calore e colpo di sole
• Su come abbronzarsi velocemente