Anti-age

Anti-age

La nostra competenza nelle creme antirughe
Lo scopo del nostro lavoro di ricerca e sviluppo è quello di trovare nuove possibilità per dare alla tua pelle un aspetto più liscio e giovane. Scopri qui cosa significa per le creme anti-age.

Come la scienza può aiutare a prevenire le rughe

Invecchiando, la nostra pelle cambia, e purtroppo non possiamo mandare indietro le lancette dell'orologio e impedire alla nostra pelle di invecchiare. Ma ogni giorno i nostri scienziati sono impegnati a scoprire come evitare che la pelle invecchi e quali prodotti offrono i risultati migliori nella cura anti-age per la pelle.

Tu e la ricerca NIVEA: una squadra fortissima

La nostra pelle inizia a invecchiare a 25 anni. Anche i fattori genetici, le influenze ambientali e i nostri stili di vita personali contribuiscono al processo. Non puoi evitare che accada. Ma puoi aiutare a ridurne gli effetti stimolando la tua attività cellulare, ad esempio. È più facile di quello che pensi: mangia cibi sani, dormi a sufficienza, bevi abbastanza acqua e inizia a usare una crema anti-age idratante già in giovane età.

La ricerca NIVEA può aiutarti. Usiamo tutta la nostra competenza, maturata in 100 anni di ricerca in campo dermatologico, per trovare ingredienti che ti aiutino ad avere un aspetto più fresco e giovane. È importante non aspettare i primi segni dell'invecchiamento della pelle come le rughe o la secchezza. Inizia a prenderti cura della pelle da subito, con creme giorno, notte e contorno occhi e maschere per il viso. Controlla che la tua crema viso sia idratante e contenga ingredienti anti-age.

Un secolo di cura della pelle per la vita

Con le nostre innovazioni, siamo sempre stati in grado di creare nuovi standard mondiali. Una visita al nostro centro di ricerca ad Amburgo ti consentirà di osservare da vicino il lavoro quotidiano dei nostri ricercatori.

La giusta crema antirughe

Invecchiando, la presenza nel corpo di attivi della pelle come il collagene e l'acido ialuronico si riduce. Quindi, è opportuno usare una crema antirughe compiuti i 30 anni. Scopri a cosa dovresti fare attenzione.

Cosa dovresti sapere sulla pelle che invecchia

L'invecchiamento della pelle è un processo naturale. Non possiamo evitare che accada ma possiamo contrastarne gli effetti facendo tutto quello che stimola la nostra attività cellulare.

Cosa avviene nei singoli strati della pelle

Epidermide – Lo strato esterno della pelle

Lo strato esterno della pelle forma una barriera per la nostra pelle e le dona la protezione di cui ha bisogno. Questa barriera è importante per proteggere il nostro corpo dalle influenze esterne e per conservare l'idratazione al suo interno. Negli strati inferiori dell'epidermide, le nuove cellule si formano in continuazione e avanzano verso la superficie della pelle, dove poi muoiono. In questo modo, l'epidermide si rinnova completamente ogni quattro settimane.

Derma – Il collegamento tra l'epidermide e l'ipoderma

Una rete di collagene e fibre elastiche dona alla pelle elasticità e compattezza. Il contenuto di collagene si riduce costantemente con l'età. Anche la quantità di fibre elastiche intatte si riduce. La pelle perde elasticità e tono.

Ipoderma – Lo strato inferiore della pelle

L'ipoderma è composto principalmente di tessuto connettivo e tessuto grasso. Le cellule contenenti lipidi nel tessuto grasso si riducono con l'età. Quindi, il volume della pelle si riduce e compaiono le prime rughe.

La pelle ha bisogno di energia e di una buona linea di difesa

Il coenzima Q10 della pelle è essenziale per generare energia e proteggere la cute dallo stress ossidante. Tuttavia, il livello di Q10 nella nostra pelle si riduce negli anni. I prodotti anti età con Q10 supportano efficacemente la pelle.

I segni della pelle che invecchia

  • A partire dai 20 anni: perdita di idratazione, compaiono le prime linee
  • A partire dai 30 anni: la pelle forma meno lipidi, prime linee sulla fronte
  • A partire dai 40 anni: la pelle diventa più secca e fine, prime rughe intorno agli occhi
  • A partire dai 50 anni: diminuzione dei nutrienti, incarnato pallido, meno elasticità
  • A partire dai 60 anni: perdita di densità e spessore, i contorni sono meno definiti, iniziano a comparire le macchie pigmentate.

Invecchiamo con le nostre cellule

Ogni singola cellula del nostro corpo contiene le informazioni che ci rendono quello che siamo. Quando invecchiamo, lo stesso fanno i quasi 10 miliardi di cellule del nostro corpo. Si riduce l'attività cellulare. La velocità di rinnovo delle cellule della pelle può ridursi in base ai mutati livelli energetici del corpo. La pelle perde compattezza e iniziano a comparire le rughe. È in questo momento che noi, e gli altri, iniziamo a notare che la pelle sta invecchiando.

L'ultima ricerca sulle cellule dimostra tuttavia che nonostante sia impossibile fermare il processo di invecchiamento, l'attività cellulare può essere stimolata e può essere favorito il rinnovamento della pelle. Gli studi scientifici dimostrano che le cellule giovani e vitali si rigenerano regolarmente e il loro metabolismo lavora a piena velocità. Questa è una condizione importante per avere una pelle dall'aspetto più giovane.

In poche parole:

Rivela la radiosità di una pelle giovane

Come la luce invecchia la nostra pelle

La normale luce diurna è una delle principali cause dell'invecchiamento prematuro della pelle, dell'80%, più precisamente. Ciò è evidente nella comparsa di rughe e aree pigmentate, ad esempio. Per questo è così importante usare prodotti per la cura della pelle con un fattore di protezione solare non solo quando sei in vacanza o nelle giornate di sole.

Buono a sapersi: Raggi UV

Siamo sempre esposti ai raggi UV con la luce solare. Vengono prodotti dalla luce solare diretta e indiretta. L'intensità dei raggi UV varia a seconda della stagione ed è più forte in estate che in inverno. Anche i rischi associati all'intensità dei raggi UV variano di conseguenza. La proporzione di raggi UVB che causano le scottature è maggiore nei mesi estivi rispetto all'inverno: in estate il rischio di scottature aumenta di sei volte. Inoltre, l'intensità dei raggi UVB cambia nel corso della giornata. 

Può essere 150 volte più forte all'ora di pranzo rispetto alle 6 del mattino. L'intensità la sera è circa 4 volte maggiore rispetto alla mattina presto. I raggi UVA sono molto meno soggetti a fluttuazioni. Ciò significa che i raggi UVA rappresentano un rischio costante e un'adeguata protezione UVA è necessaria anche se stai poco al sole o solo per brevi periodi.

Maschere: una mini-vacanza per la pelle

Balsamo per la pelle e per l'anima

Applica la maschera e goditi alcuni momenti di pure coccole: è un trattamento nutriente che permette in particolare alla pelle matura di ripristinare l'idratazione perduta e che dona una freschezza tangibile in pochissimo tempo. La NIVEA Q10plus antirughe maschera rassodante stimola la pelle e combatte le rughe dall'interno.

Il nostro consiglio: rimuovi la maschera dopo il tempo consigliato, perché anche qui si applica la vecchia saggezza: una durata doppia, non significa un vantaggio doppio. Infine, idrata la pelle con il prodotto per la cura della pelle corretto in base al momento del giorno.

Maschere nutrienti per il viso

Le maschere sono la ciliegina sulla torta di una cura quotidiana anti-age per la pelle. Goditi i momenti trascorsi applicando la maschera e consentile di fare il suo lavoro: un momento privato dedicato a te nella tua vita di tutti i giorni.

Applica e goditi la tua maschera: ecco come fare

  • Applica la maschera sulla fronte, le guance e il mento.
  • Evita le aree degli occhi e della bocca. 
  • Tienila per il tempo di trattamento consigliato.
  • Rimuovi con un batuffolo di cotone o con una spugna.
La nostra raccomandazione per te